Un mare di ricette

L’arrosto di maiale in pentola, il secondo della domenica

L’arrosto di maiale in pentola è il classico secondo del pranzo domenicale. Morbido e succulento, l’arrosto di maiale in pentola si può gustare anche il giorno dopo.

L’arrosto di maiale in pentola

Per la nostra ricetta abbiamo scelto la scamerita, o capocollo, un taglio molto presente nella cucina toscana. Grazie alla buona marezzatura, la carne risulta morbida e gustosa.

L’arrosto si può accompagnare non soltanto con le patate arrosto ma anche con delle verdure sbollentate come, per esempio, carote e fagiolini. Se l’arrosto o la salsa di accompagnamento dovessero avanzare si possono facilmente congelare.

L’arrosto della domenica in pentola, la ricetta

Ecco come lo prepariamo noi. Vediamo ora la nostra ricetta.


Ingredienti:
400 grammi circa di scamerita di maiale
1 cipolla
1 carota
1costa di sedano
sale
olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaio di frumina
1 foglia di alloro
½ bicchiere di vino bianco secco

Massaggiamo la carne con un poco di olio. Tritiamo la cipolla, il sedano e la carota e mettiamo in una pentola a bordi alti e con fondo spesso.

Aggiungiamo abbondante olio e soffriggiamo a fiamma alta. Mescoliamo e mettiamo la carne e giriamola, senza pungerla. E’ importante farla sigillare da tutti i lati. Bagniamo col vino, senza metterlo direttamente sulla carne, e lasciamo sfumare per qualche minuto.

Abbassiamo il gas e mettiamo il coperchio. Aggiungiamo qualche mestolo di acqua calda e proseguiamo la cottura. Giriamolo spesso e quando il fondo si asciuga uniamo poca acqua calda per volta. La carne sarà pronta dopo circa un’ora e mezzo perché il maiale si deve servire ben cotto.

Una volta che l’arrosto è pronto togliamolo dalla pentola, trasferiamo il fondo di cottura, dopo aver eliminato l’alloro, in un bicchiere del mixer e frulliamo. Stemperiamo la frumina con attenzione fino a rimuovere i grumi e rimettiamo in padella. Accendiamo il gas e facciamo addensare, mescolando spesso. Tagliamo l’arrosto a fette , condiamolo con la salsa e serviamo.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close