Rubriche

L’estate di san Martino, la festa di san Martino di Tours

L’ estate di san Martino cade l’11 novembre. In tutta Italia, per l’estate di san Martino si preparano dolci tipici e si spilla il vino nuovo.

Festa dell’11 novembre

L’11 novembre è il giorno dedicato a san Martino di Tours. In tutta Italia, è una ricorrenza molto amata e diffusa. In passato, era la giornata in cui si rinnovavano i contratti agricoli con conseguente trasloco delle famiglie contadine da podere in podere.

A san Martino è tradizione spillare il vino novello da accompagnare con gli ingredienti del periodo come le castagne.  Inoltre, si preparano piatti speciali, pani e dolci.

In Veneto, l’11 novembre è una celebrazione particolarmente amata e speciale. Si organizzano sagre e feste e si preparano piatti speciali. Il dolce più caratteristico ritrae il santo ed il suo miracoloso mantello.

San Martino

L’estate di san Martino corrisponde a giornate soleggiate e calde, a dispetto del periodo dell’anno. La tradizione contadina , nei secoli, ha sempre associato il tempo clemente della prima decade di novembre con un segno divino.

La leggenda vuole che il soldato Martino in un giorno di pioggia stesse tornando a casa in licenza. Mentre cavalcava ben protetto dal suo mantello vede un mendicante con indosso pochi abiti leggeri. Immediatamente ferma il cavallo e con la spada taglia un pezzo di mantello per donarlo al povero. Il giovane prosegue il suo viaggio ma poco dopo nota una persona intirizzita che chiede l’elemosina. Senza indugi, il militare cede il resto del suo mantello al bisognoso.

Il freddo è pungente ed inizia a cadere la neve. Martino giunge velocemente presso una locanda dove si ferma per la notte. In sogno ha una visione e capisce di aver aiutato Gesù che aveva preso le sembianze di un povero. Il futuro vescovo, il giorno seguente si accinge a partire ma non ha nulla con cui coprirsi. E’ con grande meraviglia che scopre che il cielo è terso e l’aria mite. Può tornare a casa tranquillamente e senza preoccuparsi del freddo.

Da quel giorno, ogni anno i giorni che precedono e seguono l’11 novembre sono detti “l’estate di san Martino”. La tradizione vuole che siano giornate calde e soleggiate in omaggio alla bontà del giovane militare.

Le notizie storiche relative al santo di Tours sono scarse. Nato nel 316 in Ungheria viene indotto alla carriera militare dal padre. Dopo aver abbandonato l’esercito ed essersi convertito Martino diventa sacerdote, distinguendosi per il suo operato. E’ proclamato vescovo di Tours nel 371 nonostante il suo diniego.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy