Rubriche

Telelavoro, smart working Rischi per la salute

Il telelavoro, lo smart working, il lavoro da casa, è oramai una realtà ben consolidata. Questo nuovo modo di lavorare può comunque provocare dei disagi, spesso poco conosciuti.

Si ignora infatti che il telelavoro può provocare dei possibili effetti negativi sul nostro corpo. Parliamo ad esempio di insonnia, depressione e calo della produzione.

Telelavoro, smart working I possibili  malesseri

Secondo un’indagine internazionale svolto dall’Eurofound, ossia Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro, e l’Organizzazione internazionale del lavoro, il cui acronimo è IIo, il telelavoro può determinare insonnia e stress.

Lo studio, che ha interessato i lavoratori provenienti da Finlandia, Belgio, Italia Regno Unito, Ungheria, Spagna, Svezia, Paesi Bassi, Germania e Francia e da altri 15 Paesi: Giappone, Argentina, India, Brasile e Stati Uniti, ha dimostrato che lavorare da casa nasconde dei lati negativi. L’insonnia riguarda il 29% di chi ha un lavoro tradizionale e ben il 42% di coloro che si occupano di telelavoro.

Lo stress attanaglia il 41% ci chi ha un telelavoro mentre la percentuale scende al 25% fra coloro che lavorano fuori casa. La ricerca di IIo e Eurofounf dimostra che lo smart working, così come viene chiamato il lavoro da casa, può essere foriero di numerosi disturbi, sia fisici che psicologici. In particolare, chi lavora da casa può andare incontro a depressione ed esaurimento.

I possibili rischi del lavoro da casa

Il lavoro da casa è un’opportunità valida sfruttata da molte aziende, anche italiane. E’ la possibilità di non doversi recare lontano dalla propria abitazione per svolgere delle mansioni e guadagnare.

Il telelavoro, al pari di quello tradizionale, può essere la causa di molti disturbi psicofisici. I lavoratori sono sottoposti a situazioni di ansia e stress ma anche difficoltà di concentrazione e stanchezza. Un aspetto che si tende a non valutare riguarda il rischio di non riuscire a stabilire dei limiti esatti all’orario lavorativo.

Può accadere che si lavori troppo a lungo, togliendo spazio agli altri impegni personali. Per chi si occupa di smart working, un tasto dolente è rappresentato dalla scarsa considerazione sociale che questa occupazione gode. Inoltre, può accadere che il telelavoro sia molto impegnativo e poco remunerativo.

Il telelavoro può diventare stressante perché non si hanno rapporti interpersonali diretti e si è completamente privi della possibilità di confrontarsi con altri colleghi.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close