Rubriche

Il movimento allunga la vita, anche tra i giovani

Il movimento allunga la vita  anche tra i giovani. L’attività fisica permette di mantenersi in salute e di limitare i casi di morte improvvisa.

Il movimento allunga la vita, anche tra i giovani

Svolgere uno sport, anche quando si è giovani, riduce le possibilità di incorrere in molte malattie, anche croniche.

Secondo una ricerca dell’ Exercise and Epidemiology Science and Biostatistics Departments dell’Università del South Carolina e dell’Università di Cadice il movimento può contrastare la morte improvvisa, anche fra i più giovani. Dai dati, che hanno riguardato 55mila persone, emerge che più si è attivi e più si riducono le possibilità di andare incontro ad episodi di decesso improvviso, anche se non si è in là con gli anni.

La ricerca ha evidenziato che lo sport abbassa del 70% le possibilità di morte prematura per coloro che soffrono di ipertensione o di obesità. L’attività fisica è utile anche per contrastare le patologie cardiovascolari e per limitare la possibilità di sviluppare il diabete di tipo 2.

Da alcune ricerche svolte dall’Università di Londra analizzate dal Whitehall study sottolineano che i decessi possono essere ridotti incrementando il movimento. Si evince che il rischio di morte prematura può essere contenuto facendo sport anche fra coloro che hanno dei problemi relativi al metabolismo del glucosio.

Attività fisica, qualche consiglio utile

L’attività motoria effettuata con regolarità contribuisce effettivamente ad allungare le speranze di vita e a tenere lontane molte patologie. Prima di iniziare a fare sport è sempre necessario sottoporsi ad una visita medico sportiva; l’allenamento deve sempre essere graduale e mai eccessivo.

Tutte le attività sono fonte di salute, anche il semplice camminare; l’importante è che si cammini a passo svelto, come se si fosse in ritardo. Per svolgere movimento quotidianamente si possono preferire le scale all’ascensore, ridurre il ricorso all’automobile ed utilizzare maggiormente i mezzi pubblici o la bicicletta.

Il movimento può essere concentrato in più sessioni, per esempio al mattino prima di colazione o subito dopo il lavoro. Per rinforzare le fasce muscolari e mantenersi tonici è sufficiente svolgere un ciclo di addominali, dei piegamenti preceduti da una breve corsa sul posto.

Per chi lavora in ufficio, è bene trascorrere una parte della pausa pranzo facendo del movimento, come una passeggiata all’aria aperta. Durante i fine settimana è possibile organizzare delle sedute sportive più impegnative, frequentando per esempio una piscina, una scuola di ballo o una palestra.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close