Medit...errando

Capo Frasca: torna alla luce un ancora romana

Capo Frasca: torna alla luce un ancora romanaOristano, ancora importanti scoperte archeologiche. Dopo l‘ancora litica rinvenuta a Bosa Marina, questa volta torna alla luce un’ancora a Capo Frasca, punta sud del Golfo di Oristano.

Nel mare di Capo Frasca è stata rinvenuta  un’ancora in piombo di epoca romana.  La scoperta è stata rinvenuta al comando provinciale di Oristano, il capitano Mariano Lai, comandante della compagnia e della motovedetta, l’appuntato Andrea Scintu (che l’ha ritrovata) e Ignazio Sanna, della Soprintendenza dei beni archeologici di Cagliari e Oristano.


I carabinieri hanno spiegato che nella mattinata del 26 maggio scorso i militari della Motovedetta d’Altura ”CC 610”, insieme ai colleghi del Comando Provinciale di Oristano e del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Sassari, con il supporto della Soprintendenza ai beni culturali, hanno ricuperato il reperto nelle acque di Capo Frasca, che delimita a sud il golfo di Oristano: si tratta di un ceppo di un’ancora in piombo, di epoca imperiale romana (II secolo d.c./II secolo a.d.), del peso di circa 500 kg.
Il ritrovamento del ceppo, incastrato tra le rocce, a circa 20 metri di profondita’, e’ stato effettuato da un Carabiniere del Comando Provinciale di Oristano, l’appuntato Scintu, che, libero dal servizio, durante un’immersione in apnea ha avvistato l’ancora.

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close