Salute

Camminare, perchè farlo con costanza

Camminare è un’attività piacevole e salutare. Migliora il tono dell’umore, contrasta il sovrappeso e riduce lo stress.

Camminare, perché fa bene

Camminare fa bene. La camminata è un metodo semplice ed economico per fare movimento. Con un’andatura svelta, senza arrivare a correre, è possibile perdere peso e mantenere in salute l’apparato cardiorespiratorio.

Il movimento, oltre a ridurre il rischio di sovrappeso, è utile per il benessere di muscoli ed ossa. L’attività fisica monitora i valori di colesterolo e glicemia, regolarizza la pressione arteriosa e stimola il metabolismo.

Inoltre, la camminata è utile anche a livello mentale perché riduce la tensione ed allontana lo stress. E’ un modo per migliorare il tono dell’umore, per sentirsi più allegri e concentrati. Uno studio scientifico ha sottolineato la correlazione fra le camminate e la memoria.

Gli studiosi dell’università di Pittsburgh hanno esaminato le abitudini di vita e le capacità cognitive di un gruppo di volontari. Dai dati è emerso che il volume della materia grigia era maggiore in coloro che erano soliti passeggiare almeno 6 chilometri. Inoltre, fra chi si muoveva erano inferiori i casi di degenerazione cognitiva. L’indagine ha evidenziato che praticare attività fisica può effettivamente incidere sulla salute dell’intelletto, influenzando anche la memoria.

I benefici della camminata si possono aumentare, svolgendo altri esercizi mirati come, per esempio, delle flessioni.

Camminare, consigli utili


Prima di iniziare ad allenarsi è essenzaile sottoporsi ad una visita medico-sportiva. Inoltre, è necessario indossare delle calzature adeguate, confortevoli e sicure. L’abbigliamento deve essere traspirante e comodo. Nella fase iniziale e finale dell’attività sportiva è essenziale scaldare la muscolatura con degli esercizi di stretching. Quando si cammina bisogna tenere una postura corretta. La schiena deve essere dritta ed il mento in alto.

L’intensità dell’allenamento deve essere crescente; si inizia con brevi camminate per poi aumentare la durata. Per favorire il dispendio energetico è possibile camminare, per brevi tratti, in salita oppure muovere contemporaneamente le braccia.

Durante l’inverno il maltempo può rendere impossibile uscire da casa. In questi casi si possono fare degli esercizi di riscaldamento e poi svolgere delle sessione di marcia sul posto, cercando di alzare le gambe il più possibile.

Nel caso si dovessero accusare disturbi o malesseri è indispensabile interrompere subito la sessione e chiedere il parere di un medico.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close