Un mare di ricette

Le frittelle di cavolfiore, un secondo vegetariano

Le frittelle di cavolfiore sono un secondo vegetariano per l’inverno. Impariamo a cucinare le frittelle di cavolfiore ottime anche per antipasto.

Le frittelle di cavolfiore

Il cavolfiore è un ortaggio salutare che fa parte delle brasicacee. Ha poche calorie e pochi grassi ma buone quantità di acqua e di fibre. Apporta minerali come potassio, calcio, manganese e ferro; contiene anche  vitamine come la C e la K .

Il cavolfiore si presta a tante ricette, anche piuttosto semplici. Può essere sbollentato e condito con limone ed olio, usato per minestre e zuppe ma anche cotto intero al forno.

Il gambo, così come le foglie esterne, sono commestibili e si possono usare per arricchire il brodo vegetale o il tradizionale minestrone. 

In commercio si trovano anche cavolfiori particolari perchè colorati com, per esempio, il violetto. Invece, una varietà tipica delle Marche è il verde di Macerata che, come suggerisce il nome, è di colore verde.

Le frittelle di cavolfiore, la ricetta

Ecco come cucinare il nostro secondo vegetariano.

Ingredienti:
400 grammi di cavolfiore
Olio per fritture
1 uovo
Pane grattato
3 cucchiai di formaggio grattugiato
Noce moscata


Mondiamo il cavolfiore, eliminando la parte più terminale del gambo e le foglie rovinate. Laviamolo con cura e tagliamolo a metà. Sbollentiamolo in poca acqua salata per circa 10 minuti; scoliamolo e lasciamo che si freddi.

Eliminiamo tutta l’acqua e poi schiacciamolo bene. Mettiamo il formaggio grattugiato in una terrina ed uniamo il cavolfiore. Aggiungiamo l’uovo e lavoriamo bene; incorporiamo qualche cucchiaio di pan grattato, un pizzico di noce moscata e mescoliamo. Se il composto fosse troppo morbido aggiungiamo altro pane.

Con le mano inumidite formiamo delle  piccole polpette e passiamole nel pane grattugiato, facendo si che ne siano ricoperte completamente. Scaldiamo abbondante olio e friggiamo poche frittelle per volta. Giriamole e scoliamole dopo poche minuti; passiamole sulla carta assorbente,

Saliamole appena e serviamo.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close