Un mare di ricette

Le frittelle di baccalà secondo piatto di Quaresima

Le frittelle di baccalà sono il nostro piatto per la Quaresima. Croccanti e facilissime da preparare, le frittelle di baccalà sono perfette per i giorni di Quaresima, quando si mangia di magro.

Le frittelle di baccalà


La Quaresima è un periodo di quaranta giorni che conduce fino alla Pasqua. Noi vi proponiamo una ricetta semplice a base di pesce.

Il baccalà è un alimento salutare perché contiene proteine, grassi buoni, come gli omega 3, e minerali come il potassio ed il calcio. Apporta vitamine del gruppo B ed è facilmente digeribile.

In commercio si trova anche già dissalato e pronto all’uso. Se si acquista da dissalare è necessario metterlo in un catino di acqua fredda per due o tre giorni; l’acqua deve essere cambiata di frequente.

Il baccalà e lo stoccafisso si ottengono dal merluzzo; si differenziano per il metodo di conservazione. Il primo è sotto sale mentre lo stoccafisso viene essiccato grazie al vento.

Le frittelle di baccalà, la ricetta


Impariamo come cucinare il nostro piatto per la Quaresima.
Ingredienti:
300 grammi di baccalà
30 grammi di acqua
Olio per fritture
300 grammi di farina
½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
Zafferano, 1 bustina
Sale
Limone non tratto

Sciacquiamo il baccalà e mettiamolo in una ciotola capiente e copriamolo con acqua fresca. Cambiamo l’acqua circa tre volte al giorno per almeno due giorni.

Prepariamo la pastella setacciando la farina all’interno di una bacinella. Versiamo l’acqua a filo, continuando a mescolare; eliminiamo tutti i grumi.

Laviamo il limone e grattugiamone la scorza, soltanto la parte gialla.
Incorporiamo lo zafferano e la scorza di limone, circa un cucchiaino; poi aggiungiamo il bicarbonato e lavoriamo ancora. Copriamo e lasciamo riposare per circa 20 minuti.

Laviamo il pesce sotto l’acqua corrente poi eliminiamo eventuali lische. Tagliamolo a striscette.

Scaldiamo abbondante olio; immergiamo i pezzi di merluzzo nella pastella facendo in modo che vengano completamente ricoperti. Sgoccioliamoli e mettiamoli in padella. Quando si gonfiano giriamoli e dopo qualche minuto scoliamoli.

Passiamoli nella carta assorbente, saliamo appena e serviamo subito.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close