Rubriche

8 dicembre l’Immacolata, festa nazionale

L’8 dicembre è l’Immacolata. Nel nostro Paese è un giorno di festa nazionale.

8 dicembre l’Immacolata, festa nazionale


La ricorrenza dell’Immacolata ricorda il concepimento senza peccato di Maria. Secondo questa verità, la Vergine è preservata dal peccato originale, sin dalla sua concezione . Si tratta di un dogma proclamato nel 1854 da papa Pio IX nella bolla “Ineffabilis Deus”. Lo stesso pontefice desidera che si innalzi a Roma, in piazza di Spagna, una colonna in ricordo della Madonna; l’opera è affidata all’estro dell’architetto Poletti. Sulla cima è posta la statua della Vergine firmata dallo scultore Giuseppe Obici.

Il monumento, finanziato dal re di Napoli Ferdinando II,  è inaugurato nel 1857. Da allora, in occasione dell’Immacolata, è tradizione che il pontefice si rechi davanti alla colonna per omaggiare Maria con dei fiori. La cerimonia prevede dei momenti di raccoglimento spirituale.

8 dicembre l’Immacolata: inizia il Natale


Nel nostro Paese è un giorno di festa nazionale che sancisce l’inizio del periodo natalizio. La consuetudine vuole che per tale ricorrenza si addobbi l’albero e si allestisca il presepe.

Nella gran parte delle regioni italiane sono accomunate da una tradizione molto antica come l’accensione di grandi falò. Grandi cataste di legna sono date alle fiamme in Molise, Basilicata, Puglia e Sicilia. Maria Immacolata è la santa patrona di Bitonto, città che ha più volte difeso da guerre e carestie.
Per celebrare tale ricorrenza si preparano piatti tipici come la pasta al forno, le fettuccine al ragù ed il bollito misto. 

Fra i dolci di questa festa  spicca il buccellato siciliano, una grande ciambella farcita di zuccata, pistacchi e frutta candita. Invece, in Piemonte durante le feste è tradizione gustare la coppa seirass, o alla sabauda. E’ una crema ricca a base di ricotta, ossia seirass; si serve solitamente con delle amarene sciroppate o del cioccolato.

Invece, in Puglia inizia il periodo delle pettole, semplici frittelle servite sia in versione salata che dolce.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy